OmniAuto.it

Articoli Taggati con ‘unione europea’ (16 articoli)

8 aprile 2016

Smartphone, alcol, droga: il vuoto pneumatico delle statistiche sulla sicurezza stradale in Italia

Cause degli incidenti: c'è tanto da fare

Cause degli incidenti: c’è tanto da fare

Googlate sicurezza stradale, incidenti, smartphone, alcol, droga: il risultato è l’inferno. Otterrete una montagna di forum che parlano del nulla. Fingendo che ci siano numeri chiari ed espliciti. In realtà, in Italia, non sappiamo assolutamente nulla dei sinistri dovuti alla distrazione da smartphone, all’alcol, alla droga. Si naviga a vista, si fanno ipotesi, s’intuisce, si chiede all’esperto, il qualche anch’egli brancola nel buio. E perché non si sa niente? Leggete cosa dice l’Istat, e capirete.

“A causa dell’esiguo numero di circostanze presunte dell’incidente legate allo stato psico-fisico alterato del conducente e ai difetti o avarie del veicolo, per l’anno 2009 non sono stati pubblicati i dati … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 15:51


Nessun commento Leggi tutto


1 settembre 2015

Auto con targhe straniere: allarme Rca

 

Targhe straniere, che guaio

Targhe straniere, che guaio

Rc auto, si aggrava il problema evasione assicurativa. A lanciare l’allarme è Antonio D’Agostino: appartiene alla Polizia locale di Ciampino (Roma), che è all’avanguardia nel controllo elettronico delle auto senza Rca. Tutto ruota attorno al “principio di presunta Rca”. Per legge (direttiva 72/166/Cee del 1972), ogni Stato dell’Unione europea “si astiene dall’effettuare il controllo dell’assicurazione della responsabilità civile risultante dalla circolazione di veicoli quando questi stazionano abitualmente nel territorio di un altro Stato membro”. In base a quella direttiva, si presume che un’auto con targa estera abbia la polizza. Ulteriori convenzioni hanno permesso a Stati extra Ue di avvalersi reciprocamente del “principio di presunta Rca”: si presume che la macchina sia … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 08:24


Nessun commento Leggi tutto


30 novembre 2014

Soldi europei per la sicurezza stradale? Manca un dettaglio per l’Italia: qualcuno che controlli dove vanno a finire i quattrini

Le tortuose strade dei soldi…

Siamo ancora un Paese sotto choc, e oggi paghiamo le conseguenze di politiche dissennate e di politici corrotti. Tuttora, solo per fare un esempio che riguarda i soldi stanziati per fini lodevoli, non si sa che fine abbiano fatto i 60.000 miliardi di lire per la ricostruzione post terremoto in Irpinia, negli anni 80. La prendo alla lontana, ma arrivo ai giorni nostri: non si contano gli scandali che riguardano i soldi dati dall’Unione europea alle regioni italiane affinché si formassero corsi per formazione dei ragazzi in disagio sociale, o per creare occupazione, o per altri nobili scopi. Adesso, arrivano altri quattrini. Ventuno miliardi di euro di risorse comunitarie che diventeranno … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:22


Nessun commento Leggi tutto


19 aprile 2013

L’Unione europea e la sicurezza stradale dei mezzi pesanti: quanto casino, basterebbe fare qualche controllo in più

A parole l'Ue è campione dell'universo

C’è una proposta della Commissione europea che prevede diverse misure per migliorare la sicurezza stradale dei mezzi pesanti. Si parla soprattutto di aerodinamica.

Si tratta di concedere deroghe alle dimensioni massime dei veicoli per permettere l’aggiunta di dispositivi aerodinamici all’estremità posteriore del veicolo o per ridefinire la geometria delle cabine delle motrici. Tali deroghe aprono prospettive nuove per i produttori di motrici, mezzi pesanti e rimorchi, nel rispetto tuttavia di determinati requisiti, uno dei quali è non aumentare la capacità di carico dei veicoli. Questi requisiti saranno precisati in un secondo momento dalla Commissione, con l’assistenza di un comitato. … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:00


Nessun commento Leggi tutto


30 gennaio 2013

A che serve il papocchio europeo?

Nuova patente, mah…

Mi dicono che la nuova patente europea 2013 migliorerà la sicurezza stradale. Mah… Intanto, io vi pongo questa domanda. Premesso che:

a) la rubrica: “Codice comunitario” e’ sostituita dalla seguente: “Codice unionale” e  le  parole:  “codice  comunitario  armonizzato”, ovunque ricorrano, sono sostituite dalle seguenti:  “codice  unionale armonizzato”;

b) il comma 1  e’  sostituito  dal  seguente:  “1.  Ai  fini  del possesso  della  carta   di   qualificazione   del   conducente,   la qualificazione iniziale e la  formazione  periodica  sono  comprovate mediante l’apposizione sulla patente di  guida  italiana  del  codice unionale armonizzato “95”, secondo le modalita’ di cui ai commi  2  e 3.”;

c) al comma 2, le parole: “”C”  ovvero  “C+E”  se  posseduta  dal conducente” sono sostituite dalle seguenti: “C1,  C,  C1E … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 05:07


Nessun commento Leggi tutto


22 gennaio 2013

Quel puttanaio di patente europea 2013 concepita in un momento di forte stress emotivo

Paura

Ma chi ha inventato la patente europea 2013? Qualcuno che ha mangiato cozze avariate prima di concepire quest’obbrobrio. Cavilli, commi, classi, sottoclassi. Una rivoluzione inutile, costosa, strabordante, fuorviante, complicatissima. Che tuttora i vari Governi stanno cercando di capire e rendere effettiva. Perfino le varie Polizie sono in crisi: qui ci vuole un esercito di avvocati per interpretare le nuove norme. Alla fine, sarebbe stato utile introdurre corsi di guida sicura, migliorare la sicurezza con idee concrete e fattibili. Invece, il quadro che emerge è drammatico: il caos totale, con decreti attuativi che incasineranno ancora di più una situazione terribilmente articolata e complessa.

Roba che è stata scritta seguendo un unico principio: tu parla difficile, fai la faccia … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:00


Nessun commento Leggi tutto


15 novembre 2012

L’Unione europea per la sicurezza stradale

Incidenti: il piano Ue

Così l’Ue mira a migliorare la sicurezza stradale. Ce la farà?

Dispositivi avanzati di frenata d’emergenza 
(Advanced Emergency Braking Systems – AEBS)
Gli AEBS si servono di sensori che avvisano il conducente in caso di avvicinamento eccessivo al veicolo che precede. Se il conducente non reagisce in tempo il sistema fa scattare automaticamente il freno di emergenza per impedire la collisione o ridurne l’impatto. Questi sistemi sono particolarmente efficaci quando, ad esempio, un veicolo pesante arriva in prossimità di una fila di veicoli e il conducente non reagisce oppure non lo fa in tempo.

Sistemi di avviso di deviazione dalla corsia di marcia 
(Lane Departure Warning Systems – LDWS)
Gli LDWS aiutano i conducenti a rimanere all’interno delle rispettive … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:33


Nessun commento Leggi tutto


23 ottobre 2012

La Rca delle donne rincara? Fra miopia e dimenticanze: parola all’esperto, Roberto Pisano

La (ex) scontata

Il 21 dicembre 2012, scatterà l’obbligo per le Assicurazioni di offrire polizze unisex, senza differenze tariffarie in base al sesso: lo impone l’Unione europea. Abbiamo fatto una chiacchiera con Roberto Pisano, componente dell’Esecutivo nazionale del Sindacato nazionale agenti di assicurazione (Sna), la più grande e rappresentativa organizzazione di categoria, con 7.000 iscritti.

Roberto, il provvedimento Ue è lungimirante?
“No. Non v’è dubbio che il provvedimento Ue fu a suo tempo preso nell’àmbito di quelli finalizzati al contrasto alle discriminazioni, e intende favorire la parità dei sessi anche per le tariffe assicurative. Sul piano funzionale, però, è un provvedimento di una miopia inquietante, che promette aumenti … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:00


Nessun commento Leggi tutto


7 ottobre 2011

Multe europee: la bufala del “pagheranno tutti”. I turisti tedeschi continueranno a fottersene

Stop alle bufale!

C’è fermento sul Web: dicono che gli stranieri in visita in altri Paesi pagheranno le multe. Per intenderci, il tedesco che viene qui in Italia ad agosto e si becca sette multe per eccesso di velocità, oggi non paga; domani sì. Motivo: il Consiglio dell’Unione europea ha approvato la direttiva sull’applicazione transfrontaliera delle multe. È vero, tutto questo?

Di vero, c’è solo che il Consiglio dell’Unione europea ha approvato la direttiva sull’applicazione transfrontaliera delle multe. Il che, però, significa poco o nulla.

1) Tanto per cominciare gli Stati membri avranno 24 mesi di tempo per recepire la direttiva. Campa cavallo.

2) La direttiva si applicherà solo alle otto più gravi, come l’eccesso di velocità.

3) Il tedesco … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 12:48


Nessun commento Leggi tutto


3 ottobre 2011

Unione europea e sicurezza stradale: le tre bufale dei mass media

Ma quali 30 km/h!

1) I mass media dicono che l’eCall sarà obbligatorio dal 2014. Non è vero: c’è solo una raccomandazione della Commissione europea affinché gli Stati membri facciano di tutto per rendere facile l’uso dell’eCall. Ma quando diverrà obbligatorio? Non si sa. Vedi qui la prova (in inglese).

2) I mass media dicono che presto il limite di velocità di 30 km/h diverrà obbligatorio nelle zone residenziali. Non è vero: c’è solo una sollecitazione del Parlamento europeo alla Commissione affinché venga fatta una legge in tal senso. Vedi qui la prova (in inglese).

3) I mass media dicono che presto il dispositivo blocca-motore in caso di guidatore ubriaco diverrà obbligatorio. Non è vero: anche in questo … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 10:43


Nessun commento Leggi tutto