OmniAuto.it

28 giugno 2010

Telepass scarico? Non fare retromarcia!

Autostrada: mai in retro

Autostrada: mai in retro

La piletta dentro il piccolo dispositivo Telepass non è eterna. Il problema è che magari ti accorgi che è scarica al momento sbagliato (non fai caso che sta morendo con un suono leggermente diverso, più greve): per esempio, quando arrivi al casello e la scatoletta grigia non fa bip; così la barra non si alza.

Se ti succede, non fare la cretinata di eseguire la retromarcia per poi incanalarti nella corsia dove puoi pagare in contanti. Resta fermo con l’auto: scendi e avvisa l’addetto premendo un pulsante che trovi nei paraggi. Massimo, sarà a qualche metro da te.

Invece, fare retromarcia in autostrada è sanguinoso per due motivi.

a) Pericolosissimo. Incidente mortale in agguato: chi sta dietro di te, di tutto s’aspetta tranne che tu faccia retromarcia in autostrada.

b) Paghi una multa giustamente salatissima: succede in caso di incidente o se c’è lì una pattuglia della Polstrada. Siamo sui 2.000 euro più altre penalità per la patente. Senza considerare un eventuale processo per omicidio colposo.

Quindi, se l’apparecchietto Telepass è ko, devi andare in un Punto blu Autostrade e fartelo sostituire: è gratis. L’addetto butta via il vecchio dispositivo, firmi un documento e attacchi la nuova scatoletta sul parabrezza.

di Ezio Notte @ 00:05


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.