OmniAuto.it

3 giugno 2012

Toh, lo Street Control viene ridimensionato

Street Control? Bye bye

Ricordate cosa scrivevo sullo Street Control (fa le multe alle auto in doppia fila)? Leggete qui. Mille dubbi sulla liceità del suo utilizzo da parte dei Comuni. Ora arriva un parere del ministero dei Trasporti (e non di un blogger che si schiera con gli automobilisti) a darmi ragione.

1) “Con riferimento a quanto esposto nella nota in riscontro, si premette che ai sensi dell’art. 201, c. 1 bis net. d) del Nuovo Codice della Strada (Dls n. 285/1992), le violazioni al divieto di sosta possono dar luogo alla contestazione non immediata nel caso di accertamento in assenza del trasgressore o del proprietario del veicolo”.

2) “Ciò premesso, si osserva che i sistemi di sorveglianza, mentre possono essere idonei a dimostrare l’avvenuta violazione, non risultano tuttavia idonei a dimostrare l’assenza del trasgressore e del proprietario del veicolo, circostanza che può essere accertata solo dall’intervento diretto degli organi di Polizia Stradale, e pertanto non risulterebbe giustificata la contestazione non immediata”.

Traduzione: poche storie, le infrazioni vanno contestate subito al trasgressore. Troppo facile avere un Grande Fratello multaiolo, che ti spara 1.000 verbali al minuto senza controllare l’eventuale presenza del guidatore che ha piazzato il veicolo in doppia fila.

La sosta in doppia fila va punita, perché i guidatori devono rispettare la Legge. Nondimeno, i Comuni (che, per carità, danno le multe solo per la sicurezza stradale) hanno obblighi identici.

di Ezio Notte @ 14:22


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. Esiste il Parere 20/09/2011 n. 4719 sempre del ministero dei trasporti che chiarisce di fatto il giustificato motivo di utilizzo dello street control poiché è un sistema di rilevazione fotografica e non di videosorveglianza così come espressamente riportato nel chiarimento. Così come previsto dalla legge, ai sensi dell’art. 13 C. 1 della L n. 689/1981, è facoltà degli organi accertatori procedere a rilievi segnaletici, descrittivi e fotografici e ad ogni altra operazione tecnica.

    Commento by Silvio — 3 giugno 2012 @ 19:28

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.