OmniAuto.it

19 settembre 2011

Truffe: ma perché le Assicurazioni non si danno una svegliata?

No ambulanza? Sospetto

Ancora truffe ai danni delle Assicurazioni. È stata la Guardia di finanza di Barletta (Bari) a indagare e a scoprire il trucco. Di base, quello che insospettiva era l’assenza di ambulanze e di Polizia sul luogo dell’incidente. I malviventi facevano tutto da sé. Con dottorini compiacenti e lastre fasulle e referti pompati.

Dodici le ordinanze di custodia cautelare per falsità in atti emesse dal Gip del tribunale di Trani; ma ci sono tantissimi altri soggetti coinvolti, ancora da acciuffare. Erano soldi pesantissimi, per lesioni fisiche notevoli.

Non è la prima volta né l’ultima. Mi chiedo però perché le Assicurazioni diano sempre il rimborso a questi gentiluomini. Per poi rincarare le Rc auto. Le Compagnie non potrebbero darsi una svegliata, rifiutando di dare il risarcimento? Possibile che le Imprese debbano sempre piagnucolare snocciolando i dati delle truffe Rca in Italia? Che se la sbrighino un po’ da sole, invece di mazzolare solo gli automobilisti onesti con tariffe inaudite.

foto flickr.com/photos/extranoise

di Ezio Notte @ 00:01


2 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 2 Commenti

  1. Non gli conviene , poi non hanno più il tormentone da sventolare ogni volta che chiedono aumenti!!

    Commento by roberto — 20 settembre 2011 @ 21:08

  2. Eh già!

    Commento by Ezio Notte — 20 settembre 2011 @ 23:28

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.