OmniAuto.it

9 novembre 2011

Tutor di seconda generazione Anas: che figata. Se solo si sapesse che cosa sono…

Il Tutor di settantasettesima generazione

La parola Tutor di per sé eccita la fantasia. Questo Grande Fratello che ogni anno, ogni mese, ogni giorno dimezza i morti. L’inesorabile dimezzatore. Lo trovate sulla rete di Autostrade per l’Italia. Ma il Tutor di seconda generazione fa ribollire il sangue. Ve lo immaginate? Il figlio del Tutor. Ancora più forte, massiccio, veloce del padre. Questo nuovo Tutor, questo figlio di un grandissima mamma Tutor, questo nipotino di zio Tutor, lo trovate invece sulle strade Anas. Che gestisce le strade e autostrade di interesse nazionale.

Ipotizzo. Il Tutor di seconda generazione è un Tutor che usa un sensore diverso dalle spire per il quale è stata concessa il 5 settembre 2011 l’estensione di omologazione. Utilizza magari un sensore radar o un elaboratore di immagini.

Ma vado a tentoni, non ho carte in mano.

Se voi ne sapete di più, i commenti sono a vostra disposizione. Così come la mia mail: ezio.notte at omniauto.it

foto flickr.com/photos/ta-graphy

di Ezio Notte @ 22:52


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.