OmniAuto.it

29 dicembre 2012

Tutor: e tutti i siti abboccarono ai morti dimezzati nel 2012

Tutor. 'o Tutòr per gli amici

La storia del Tutor che dimezza i morti è nota. Secondo i mass media compiacenti (certi quotidiani online specializzati nel copiaincolla, refusi inclusi), il Tutor dimezza i morti in autostrada a più non posso. Appena i media sentono Tutor, si straeccitano: “Uh, quanti morti ha dimezzato oggi?”. E dimezza ieri, dimezza adesso, dimezza domani, a questo punto i morti in autostrada non ci sono più.

Ma la mitica storia del Tutor va avanti. Secondo i paludati quotidiani online, il Tutor avrebbe dimezzato i morti in autostrada pure nel 2012. Qual è la fonte? La Polstrada: “Potenziato il controllo della velocità media con il Tutor, con 2.900 km di rete autostradale vigilata. A fronte di un aumento del 39,7% del tempo di funzionamento del sistema (504.025 ore), si è registrata una diminuzione del 30,2% delle violazioni accertate, che conferma la funzione educativa del Tutor che si traduce in vite salvate: nelle tratte in cui è attivo da più tempo, la mortalità è stata abbattuta del  51% e del 27 % il numero dei feriti”. Ho eliminato i numerosi refusi (credo di averli beccati tutti, ma la forma gliel’ho lasciata. Dunque, venendo al cuore della questione: qual è il lasso temporale in cui il Tutor ha dimezzato i morti? Questo la Polstrada non lo dice. Ma i quotidiani online sì: il 2012.

E sapete perché? Perché così si fa il titolo a effetto. E si fa piacere a qualcuno. Che gode a sentir dire che il Tutor è il dimezzatore folle dei morti.

di Ezio Notte @ 17:25


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.