OmniAuto.it

27 ottobre 2009

Tutor. Ma l’Anas non ha altro di più importante cui pensare?

Salerno-Reggio Calabria: se ne verrà mai a capo?

Salerno-Reggio: lo strazio eterno

Se soltanto pronunci quattro parole, “Autostrada Salerno-Reggio Calabria”, ti vengono i brividi. Pensi a decenni di “stranezze” che hanno squartato quella meravigliosa zona d’Italia. E da chi è gestita l’A3 in questione? Dall’Anas, che è il gestore della rete stradale e autostradale italiana di interesse nazionale: una società per azioni il cui socio unico è il ministero dell’Economia, ed è sottoposta al controllo e alla vigilanza tecnica e operativa del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Per carità, i dirigenti attuali dell’Anas sono “innocenti”, ma c’è chiaramente tanto da lavorare.

Ebbene, la Salerno-Reggio Calabria dovrebbe essere la priorità dell’Anas. E non mettiamo in dubbio che ci stiano ammodernando alacremente questa vergogna nazionale. Inoltre, l’Anas dovrebbe occuparsi di chilometri di strade da paura: asfalto rovinato, carreggiate strette, luce insufficiente. Negli anni passati abbiamo percorso la superstrada E45, che collega Cesena con Orte (Roma), passando da Perugia: un paesaggio niente male… Simpatiche, fra le altre, anche la Nettunense e la Pontina. La manutenzione? Definirla  scarsa è poco.

In questo allegro contesto, s’inserisce l’idea dell’Anas: il Tutor anche sulle statali (vedi OmniAuto.it). Il Grande Fratello che becca chi corre troppo, calcolando soprattutto la velocità media. Ma siamo sicuri che serva? Gli sforzi non vanno concentrati altrove? Quanto costano le telecamere e le spire nell’asfalto richieste dal Tutor?

E ancora: le autostrade hanno spesso 20 chilometri dritti dritti dove calcolare la velocità media. Ma le statali sono piene zeppe di “imprevisti”: incroci, deviazioni, uscite particolari. Dove la calcoli la media: su due chilometri? E allora tanto vale installare o lasciare gli autovelox.

di Ezio Notte @ 00:13


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. […] al trasgressore avviene attraverso gli autovelox (multano chi va troppo veloce in un punto), i Tutor (sanzionano chi corre troppo in un tratto d’autostrada rilevando la velocità media), i Photored e […]

    Pingback by Cercasi politico italiano che affronti il problema alcol-guida | Automobilista.it — 29 novembre 2009 @ 20:27

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.