OmniAuto.it

12 luglio 2011

Tutor sulla Romea? Intanto io vi mostro queste foto

Tutor sulla Romea?

Ho scritto l’8 luglio: Mi arrivano decine di segnalazioni alla mia email ezio.notte at omniauto.it. Mi dicono che sulla Romea, 30 chilometri prima di Ravenna, da Venezia, hanno visto postazioni Tutor installate in via sperimentale dall’Anas. Lo ricordo: il Tutor misura la velocità media e multa chi sgarra in autostrada; l’Anas è il gestore della rete stradale e autostradale italiana di interesse nazionale. Non vorrei sbagliarmi, ma trattasi di un tratto della gara vinta da Autostrade per l’Italia con il 74% di ribasso. Mi pare che il sistema Celeritas fosse stato escluso a causa delle intercettazioni a Paolo Berlusconi e Balducci. A ogni modo, mi preme avvertirvi. Lì ci sarà un Tutor, probabilmente con telecamere sui portalini e spire sotto l’asfalto, con limite a 70 km/h. Occhio, i tratti controllati non sono lunghi come in autostrada: la distanza fra primo e secondo controllo orario è ridottissima. Per favore, se ne sapete di più, scrivete nei commenti o alla mia email. È incredibile comunque: il Tutor alimenta sempre polemiche a non finire. Si veda la battaglia di Romolo Donnini. Strano che io sia tra i pochissimi a dargli spazio, vero?

Ora, 12 luglio, la seconda puntata. Importante: qualcuno ha ricevuto multe da Tutor sulla Romea? Se sì, i commenti sono a sua disposizione. In alternativa, ezio.notte at omniauto.it. Intanto io, da bravo blogger rompiscatole, sulla Romea ci sono andato. Ecco le foto che ho scattato. Che dite: arriva il Tutor?

di Ezio Notte @ 23:45


9 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 9 Commenti

  1. Multe ancora non ne arrivano, quelli installati in questi giorni sui pannelli a messaggio variabile sono solo sensori hpd.

    Emax

    Commento by Emax — 13 luglio 2011 @ 23:19

  2. Sicuro? Niente multe?

    Commento by Ezio Notte — 14 luglio 2011 @ 22:34

  3. Al momento no, devono finire di installare i dispositivi e dopo inizia la fase di sperimentazione.

    Commento by Emax — 19 luglio 2011 @ 13:48

  4. Grazie Emax.

    Commento by Ezio Notte — 19 luglio 2011 @ 22:28

  5. ma scusate ma sulla romea ra ve ma quando li accenderanno???

    Commento by roger — 1 agosto 2011 @ 09:43

  6. Eh mistero…

    Commento by Ezio Notte — 1 agosto 2011 @ 20:42

  7. speriamo che nn li accendono se no,x andare a ravenna mi tocca dare via la makkina e comprare 1 elicottero!!!

    Commento by roger — 2 agosto 2011 @ 14:49

  8. Speriamo che tutto fili liscio…

    Commento by Ezio Notte — 2 agosto 2011 @ 19:38

  9. i sensori hdp servono a rilevare e classificare il traffico, sul mercato ne esistono di vari tipi e possono servire inoltre a dare il trigger alle telecamere dome visibili sopra al pannello a messaggio variabile ed ai sensori, che con appropriato sw ocr leggeranno le targhe dei veicoli nelle varie postazioni poste a distanza nota e poi conoscendo il tempo impiegato dai veicoli a percorrere tale distanza verrà calcolata la velocità media. A mio avviso dovrebbero già essere in funzione. Penso si tratti del
    ” tutor leggero” preannunciato da Anas,in quanto sembra non fare uso delle spire sotto l’asfalto e quindi più facile da installare e da manutenere.

    Commento by Romolo Donnini — 11 agosto 2011 @ 12:36

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.