OmniAuto.it

8 luglio 2011

Tutor sulle Statali: all’occhio, si inizia dalla Romea?

Tutor sulle Statali: si inizia?

Mi arrivano decine di segnalazioni alla mia email ezio.notte at omniauto.it. Mi dicono che sulla Romea, 30 chilometri prima di Ravenna, da Venezia, hanno visto postazioni Tutor installate in via sperimentale dall’Anas. Lo ricordo: il Tutor misura la velocità media e multa chi sgarra in autostrada; l’Anas è il gestore della rete stradale e autostradale italiana di interesse nazionale.

Non vorrei sbagliarmi, ma trattasi di un tratto della gara vinta da Autostrade per l’Italia con il 74% di ribasso. Mi pare che il sistema Celeritas fosse stato escluso a causa delle intercettazioni a Paolo Berlusconi e Balducci.

A ogni modo, mi preme avvertirvi. Lì ci sarà un Tutor, probabilmente con telecamere sui portalini e spire sotto l’asfalto, con limite a 70 km/h. Occhio, i tratti controllati non sono lunghi come in autostrada: la distanza fra primo e secondo controllo orario è ridottissima.

Per favore, se ne sapete di più, scrivete nei commenti o alla mia email.

È incredibile comunque: il Tutor alimenta sempre polemiche a non finire. Si veda qui la battaglia di Romolo Donnini. Strano che io sia tra i pochissimi a dargli spazio, vero?

di Ezio Notte @ 00:20


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. Non solo sulla Romea, ma anche a Lendinara (RO) e tutti installati su strade con limite 70 km orari e su una lunghezza di circa un chilometro. Mah! Sono regolari! E sono in conformità al CDS e alla Direttiva SEGNALETICA Prot n 777 – 27 aprile 2006. Non mi sembra. Abbiamo iniziato a spulciare le carte, attendiamo gli eventi, appena avremo il quadro della situazione, vi darò notizia. E’ regolare quel limite 70? In base a quale documentazione eventualmente lo sarebbe?

    Commento by Giorgio — 8 luglio 2011 @ 09:29

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.