OmniAuto.it

7 giugno 2010

Un plauso alla Polstrada di Firenze: ferma un ubriaco che andava a 200 km/h

Alcol, servirebbe consapevolezza

Alcol, servirebbe consapevolezza

Non è vero che questo blog sia, per partito preso, contro chi dà le multe. Al contrario, chiediamo spesso maggiore severità verso i pazzi che corrono o i pirati alcolizzati e tossici. Quindi, se c’è da fare un complimento alla Polstrada, siamo i primi ad alzarci in piedi per applaudire. È il caso della sezione di Firenze che ha acciuffatto un tizio: andava a 200 km/h sull’A11. Per giunta il tipo era pure ubriaco: due grammi di alcol per litro di sangue, cioè il quadruplo rispetto al limite consentito di mezzo grammo.

Sono stati bravi anche gli altri guidatori a segnalare l’accaduto, osservando il comportamento schizofrenico dell’automobilista alla Polstrada di Firenze. Sono così intervenute tre pattuglie: al primo alt ignorato dall’ubriaco, questi è stato inseguito per 10 chilometri e quindi è stato acchiappato. Con nostra estrema gioia e soddisfazione.

Che sia di insegnamento per tutti. Se notiamo un comportamento pericoloso, facciamo subito una telefonata alla Polstrada. A voi è mai capitato di effettuare segnalazioni del genere?

foto flickr.com/photos/militaryhealth

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.