OmniAuto.it

24 giugno 2013

Un sedia vuota che fa tristezza

Un'assenza rumorosa

Se le accise della benzina per l’auto finanziano le barche, siamo alla frutta. E pare proprio così. Tanto che se il Governo viene invitato a parlare di auto, nessuno si presenta. Però, quando è il momento di salvare le chiappe agli Enti locali (leggi Comuni e Province), il Governo è in prima fila.

Una sedia vuota in rappresentanza delle istituzioni colpevolmente assenti nel dialogo e confronto con la filiera dell’auto. Questa è stata solo l’ultima di una serie di provocazioni e di proposte che si sono alternate nella due giorni di “Missione Mobilità”, la seconda edizione della manifestazione dedicata alla mobilità su due e quattro ruote tenutasi presso la sede della Pontificia Università Lateranense promossa da AMOER – Associazione per una Mobilità Equa e Responsabile. Al centro del dibattito la denuncia delle continue vessazioni subite da automobilisti e motociclisti e l’analisi e le proposte presentate alle istituzioni per superare la crisi del settore.

“Siamo entrati in contatto diretto con 14 rappresentanti del Governo”, ha evidenziato provocatoriamente Pierluigi Bonora – Presidente AMOER, “nessuno ci ha dato la propria disponibilità a partecipare. La convinzione è che queste persone non abbiano risposte da dare. La sensazione è che per loro parlare di auto e mercato possa nuocere al consenso, a maggior ragione se i rappresentanti politici sono le stesse persone impegnate a parlare di Iva e tasse che contribuiscono ad affossare il settore. Eppure si tratta di un complesso di vari settori produttivi, che, fino al 2011, ha garantito l’11,4% del PIL (fatturato), il 16,6% di contribuzione al gettito fiscale nazionale e  1.200.000 addetti, tra diretti e indotto. Nonostante questi numeri, il nostro ospite quindi oggi rimane una sedia vuota e questo ci dispiace molto”.

di Ezio Notte @ 22:25


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.