OmniAuto.it

24 ottobre 2011

Università della Virginia: misure di sicurezza sessiste pro maschio

Sessismo e sicurezza stradale

Gustosa segnalazione di Giovanni D’Agata, dello Sportello dei Diritti. Ricercatori dell’Università della Virginia (Usa) e dell’Università di Navarra (Spagna) hanno scoperto che i poggiatesta non prendono in considerazione le differenze di dimensioni e forza tra i colli maschile e femminile. Quindi le donne avrebbero maggiori probabilità di essere ferite in incidenti stradali: le caratteristiche di sicurezza sarebbero state progettate da uomini per soli uomini.

La ricerca si basa su 10 anni di dati relativi a incidenti avvenuti negli Stati Uniti: le donne che indossavano le cinture di sicurezza avevano avuto il 47 per cento in più di probabilità di soffrire di gravi lesioni rispetto ai maschi.
L’American Journal of Public Health ha evidenziato che le donne con le cinture avrebbero sofferto più lesioni al torace e della colonna vertebrale di persone di sesso maschile in crash comparabili.

Inoltre, le donne sarebbero soggette ad un maggior rischio di lesioni per le parti inferiori dei loro corpi a causa della statura più bassa, hanno evidenziato i ricercatori, che hanno verificato le statistiche degli incidenti dal 1998 al 2008.

di Ezio Notte @ 23:41


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.