OmniAuto.it

24 luglio 2011

Alcol: altissime probabilità di fare incidenti

No all'alcol assassino

I sinistri stradali sono la prima causa di morte tra i giovani. Nel 2009, su 4.237 morti per incidente stradale, 950 avevano un’età compresa tra 18 e 29 anni e il 42,9% di queste giovani vittime ha perso la vita di notte, tra le 22 e le 6 del mattino.

Secondo l’Istituto superiore di sanità, gli incidenti provocati da conducenti in stato psicofisico alterato da alcol e droga corrispondono al 30% del totale, in Italia.

Ben venga allora “Guido con Prudenza”, la manifestazione nata nel 2004 allo scopo di diffondere e promuovere in Italia la figura del “Bob”, il guidatore designato, ovvero colui che, nelle serate in discoteca con gli amici si impegna a non bere per riportare a casa gli amici in totale sicurezza.

Dietro, c’è la Fondazione Ania (Assicurazioni) per la sicurezza.

E ben venga l’Omicidio stradale, quanto prima.

di Ezio Notte @ 15:09


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.