OmniAuto.it

12 settembre 2013

Car2go: questo che cosa significa?

Chi mi spiega tutto?

Servizio car2go: in caso di incidente causato dal cliente, la sua responsabilità si estende fino all’ammontare della franchigia prevista dall’assicurazione applicabile, anche per quanto riguarda i costi accessori provocati dal danno, come ad esempio i costi di perizia, i costi di traino, la diminuzione del valore, il mancato guadagno da noleggio, l’aumento del premio assicurativo, i costi amministrativi aggiuntivi. In caso di danni a un veicolo, la responsabilità del cliente o del conducente è limitata alla franchigia applicabile purché il Veicolo car2go sia stato utilizzato nel rispetto del Contratto Quadro e del singolo contratto di noleggio e il danno sia stato immediatamente comunicato e purché l’assicurazione copra il danno cagionato dal cliente o dal conducente da questi autorizzato ai sensi del Art. 4.

Questa è troppo complicata anche per me! Se qualcuno me la spiega nei commenti, gli stringo la mano. Se è una qualcuna, sono pure disposto a baciarla.

In caso di noleggio di una Smart electric drive car2go [quando l’elettrica arriverà], se la batteria del veicolo al momento della riconsegna ha una carica residua inferiore al 20% e il veicolo non è riportato presso una stazione di caricamento bensì presso un normale parcheggio oppure non è avviato il processo di caricamento, il conducente è tenuto a corrispondere una commissione per lo spostamento del veicolo secondo il regolamento tariffario di volta in volta vigente.

E quindi, quanti soldi sono? Se me lo spiegate nei commenti, ve ne sarò grato.

I pagamenti da parte dei clienti avvengono secondo il metodo di pagamento scelto. Il pagamento è dovuto al termine del contratto di noleggio ai sensi del Art. 10. Il cliente deve assicurarsi che il proprio conto corrente bancario di riferimento, il sistema di addebitamento diretto o qualsivoglia altro mezzo di pagamento scelto disponga sempre di una copertura sufficiente. Qualora l’importo prelevato venga riaddebitato a car2go dalla banca e tale circostanza sia imputabile al cliente, quest’ultimo dovrà sostenere i relativi costi del suddetto recupero.

Ossia, di quante cucuzze si parla?

di Ezio Notte @ 00:00


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.