OmniAuto.it

23 agosto 2011

Danno biologico: sono triste

Danno biologico: meglio le montagne russe

Per danno biologico si intende la lesione temporanea o permanente all’integrità psico-fisica della persona suscettibile di accertamento medico-legale che esplica un’incidenza negativa sulle attività quotidiane e sugli aspetti dinamico-relazionali della vita del danneggiato, indipendentemente da eventuali ripercussioni sulla sua capacità di produrre reddito.

Se Tizio ha un incidente e si spacca una gamba, capite bene che il danno biologico può essere pesantissimo. Per questo le Assicurazioni fanno pressione (lobbying) affinché i risarcimenti siano il più bassi possibile. E stanno vincendo la loro battaglia, grazie al nuovo danno biologico che si baserà su una tabella unica nazionale. Addio alle varie tabelle dei singoli tribunali.

È un momento triste per gli automobilisti.

foto flickr.com/photos/daryl_mitchell

di Ezio Notte @ 00:23


2 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 2 Commenti

  1. Scusa, non voglio discutere di eventuali regali alle assicurazioni, che già ci marciano alla grande, ma mi sembra giusto che un danno sia liquidato in modo univoco in tutto il territorio, quindi non mi sembra un gran danno la tabella unica!!

    Commento by Simone — 24 agosto 2011 @ 13:54

  2. Sì. Ma fai una tabella alta stile Milano. Non una tabella bassa stile Napoli.

    Commento by Ezio Notte — 24 agosto 2011 @ 19:14

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.