OmniAuto.it

13 marzo 2017

Il passeggero vuol stare nella tua auto senza cintura? Fallo accomodare fuori

 

Sì alla cintura, sempre

Sì alla cintura, sempre

Sentite il principio della Cassazione (sentenza 9311/2003 e 9904/1996): il conducente di un veicolo è tenuto, in base alle regole della comune diligenza e prudenza, a esigere che il passeggero indossi la cintura di sicurezza ed, in caso di sua renitenza, anche a rifiutarne il trasporto o ad omettere l’intrapresa della marcia. Ciò a prescindere dall’obbligo e dalla sanzione a carico di chi deve fare uso della detta cintura.

Adesso, la Cassazione conferma, con sentenza 11429/2017. Ma occhio: stavolta, si è pronunciata in materia di omicidio e lesioni derivanti da circolazione stradale, materia riformata dalla legge numero 41/2016 che ha introdotto i reati di omicidio stradale e lesioni personali stradali, agli articoli 589-bis e 590-bis del Codice penale.

Morale: se un passeggero non vuole mettere la cintura di sicurezza, può anche non salire a bordo della vostra auto. Se durante il viaggio la toglie, cercate di essere persuasivi: in caso di incidente con danni fisici al passeggero, siete voi a pagare, in due modi. Primo: la compagnia potrebbe rivalersi in parte su di voi, sostenendo che non avete fatto di tutto per far allacciare la cintura, e che quindi le lesioni fisiche derivanti dalla mancata protezione sono da ascriversi a un vostro errato comportamento. Secondo: potreste essere accusati di omicidio colposo stradale. Non l’avete fatto apposta, ma c’è colpa: imperizia, imprudenza. Per un’infrazione qualsiasi al Codice della Strada e per il mancato allacciamento della cintura da parte del passeggero.

È come se foste i piloti di un aereo: stabilite voi come si devono comportare i passeggeri, attraverso i comandi che date in modo perentorio. Chi non ci sta vi mette nei guai serissimi, ed è vivamente pregato di scendere dall’aereo.

di Ezio Notte @ 22:28


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.