OmniAuto.it

20 aprile 2011

Rca. La tassa alla Provincia. La Provincia che alza l’imposta. L’Assicurazione che magari rincara la tariffa. Guai in arrivo

Meno tasse. E Biancaneve che ci sorride

Col federalismo fiscale, le Province succhieranno parte delle tasse della Rca: il 12,5%. E potranno alzare quella percentuale: dal 12,5% fino al 16%. In realtà, la legge (per ora è una bozza) prevede che le Province possano anche abbassare la tassa del 3,5%. Ma certo: e poi arriverà Biancaneve a metterci a letto dandoci un bacino in fronte.

Occhio perché quella è solo la prima parte del guaio. C’è pure un’altra rogna sul collo dell’automobilista. Lo sapete chi deve calcolare di volta in volta la tassa che va alla Provincia? La Compagnia. E sapete che se un’Assicurazione muove un mignolo, vi fa pagare la faticaccia? State pur certi che quel calcolo della tassa, alla fine, lo pagherete voi con Rca più costose.

Risultato.

1) Rca più care con la tassa alla Provincia.

2) Rca più care con le Compagnie che alzano le tariffe.

di Ezio Notte @ 23:59


4 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 4 Commenti

  1. Domanda per tutti: chi ha voluto il federalismo fiscale?

    Commento by roberto — 21 aprile 2011 @ 23:03

  2. Mmmm… non è che con la sinistra le cose siano andate tanto meglio per gli automobilisti… Sono i politicanti italici il problema…

    Commento by Ezio Notte — 22 aprile 2011 @ 00:06

  3. Concordo pienamente con Ezio Notte , ma ripeto la domanda in modo diverso: Forse non si è capito bene che esasperando i localismi e i campanilismi si è dato avvio ad un meccanismo burocratico che schiaccerà sempre più il cittadino utente/automobilista.

    Commento by roberto — 23 aprile 2011 @ 12:47

  4. Sì, può essere.

    Commento by Ezio Notte — 23 aprile 2011 @ 13:54

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.