OmniAuto.it

12 settembre 2010

Revisione: una gatta da pelare anche per gli agenti di Polizia

Revisione: una "rogna" anche per la Polizia

Dicevamo qui della bizzarria del nuovo articolo 80 del Codice della strada sulla revisione. Ma c’è un bel problema anche per gli agenti di Polizia. Infatti, per mancata revisione, il “libretto” non viene ritirato: genialata legislativa. Infatti, quando l’agente ferma l’auto, il guidatore può dire che sta andando a fare la revisione. Tanto il “libretto” in precedenza non gli è stato ritirato. Non ci risulta che il conducente debba esibire un documento dov’è scritto che sta andando a fare la revisione.

Altro discorso se l’articolo 80 viene interpretato alla lettera. Cioè se la macchina viene fermata quando le officine sono chiuse. Allora l’agente può dire: che ci fai in giro a quest’ora? E l’automobilista non può mentire.

Altra soluzione: l’agente accompagna il guidatore in officina. Della serie, dimostrami che stai andando davvero lì.

Morale: il legislatore ha sbagliato. Doveva prevedere il ritiro del “libretto”. Chiuso.

foto flickr.com/photos/aresauburnphotos

di Ezio Notte @ 16:05


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.