OmniAuto.it

28 settembre 2012

Telefono: le tariffe flat per chi parla tanto in auto

Telefono bollente

Scusate se esco dal seminato propriamente macchine, però è doveroso, perché so che mi leggono numerosi automobilisti innamorati degli smartphone e dei tablet. Le Compagnie telefoniche si sono scatenate con le cosiddette tariffe flat a un certo prezzo. La cosa interessa pure chi viaggia in auto e deve parlare al cellulare, per lavoro (o, più di rado, per piacere). Ma è proprio così?

1) Sono flat?

No. Flat vuol dire che tu paghi e hai tutto illimitato. In realtà, con le nuove tariffe, parli e mandi Sms senza limiti. Ma Internet ha un limite. Magari quella soglia del Web puoi spostarla più in là, puoi creare un tetto altissimo, ma il limite resta.

2) La tariffa che ti dicono è quella che alla fine paghi?

No. Loro ti dicono la tariffa esentasse, poi ci devi piazzare la tassa governativa di 5 euro. Esempio: loro dicono 39 euro. Ma l’addebito mensile è di 44 euro. Fanno 60 euro l’anno: 600 euro in 10 anni. Buttali via.

3) Giocano pulito le Compagnie telefoniche?

Giudicate voi. Sino a ieri, parlavano di tariffe flat. Che non esistevano. Oggi, parlano di tariffe davvero flat. Che non esistono. Domani, arriveranno tariffe super mega flat.

4) Dov’è il guadagno vero per le Compagnie?

Hanno un’entrata certa, spingendoti a dire addio alla tariffa a consumo. E viene svalutato ancor di più l’euro: 44 euro al mese, per esempio. Circa 80.000 lire al mese di telefonia. Roba che, sino a qualche anno fa, se uno ci pensava, sveniva.

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.