OmniAuto.it

5 gennaio 2012

Tutor: ma quali miracoli. Piuttosto: quanti soldi ci guadagna lo Stato?

Soldi del Tutor: mistero italiano

Appena nato, nel 2006, c’era tanta curiosità attorno al Tutor, il sistema che controlla soprattutto la velocità media e multa chi va troppo forte. L’etichetta dello strumento miracolo gliel’hanno appiccicata subito addosso i mass media, così ossequiosi verso la novità introdotta da Autostrade per l’Italia. Un colosso che genera profitti inauditi. E perché quest’etichetta di Tutor miracoloso? Semplice: nel 2006 ha dimezzato i morti rispetto al 2005. Peccato che i suddetti mass media si siano clamorosamente “dimenticati” di qualche particolare.

1) Anche la patente a punti ha fatto il miracolo nei primi mesi del 2004, ossia nel primo periodo in cui era in vigore: incidenti dimezzati. Poi, passata la paura, l’effetto deterrente è andato svanito.

2) Nel 2011, il Tutor ha fatto calare i morti del 14,8% sul 2010. Sentiamo il gestore: “Sulla rete di Autostrade per l’Italia i dati 2011 sono ancor più brillanti rispetto alla media, dal momento che il numero dei feriti è calato del 12,3% rispetto all’anno precedente (-7,6% in media) e quello dei deceduti del 14,8% (-10,6% in media). Il numero di incidenti con conseguenze mortali è sceso di ben 20 punti percentuali rispetto all’anno precedente, confermando il contributo sostanziale della sicurezza sulla rete di Autostrade all’abbassamento delle medie nazionali. Determinante, come rilevato dal comunicato di Polstrada e Carabinieri, l’effetto educativo del Safety Tutor, esteso a circa il 40% della rete di Autostrade per l’Italia e protagonista di un diffuso cambiamento delle abitudini di guida”. Che è cosa ben diversa dal dimezzare i morti. Spero che i mass media la smettano di definirlo “lo strumento che dimezza i morti”. E poi, la media su tutte le autostrade italiane è del -10,6%. Dove non c’è il Tutor. E allora, come si spiega questo miracolone visto che il Tutor è assente altrove?

3) Un -15% di morti significa che sono entrati in ballo centocinquantamila fattori. Condizioni meteo, neve, pioggia, sinistri con più veicoli, minore traffico, partenze intelligenti.

4)
Tutti i soldi delle multe del Tutor vanno allo Stato, ma nessuno ci racconta quanto ha incassato dal 2006 a oggi. Questo è un bel mistero. Ci dicono (quando vogliono) che il Tutor farebbe calare i morti, ma nessuno ci racconta il business che sta dietro a tutto questo. Ossia: gli automobilisti italiani quante cucuzze sborsano in multe date dal Tutor?

di Ezio Notte @ 21:18


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.