OmniAuto.it

24 luglio 2011

Auto blu. Edouard Ballaman condannato. Ok, ma tutti gli altri?

E gli altri?

In generale, nulla eccita il politico medio più di un’auto blu. Che rappresenta il potere sui sudditi, la prova della diseguaglianza sociale, la dimostrazione di essere arrivati, la status symbol per eccellenza.

È notizia fresca che Edouard Ballaman (Lega Nord), ex presidente del Consiglio regionale del Friuli-Venezia Giulia, è stato condannato dalla Corte dei conti per abuso di auto blu. Deve pagare 22.877 10.064 [grazie al lettore Anonimo per avermi corretto] euro per il danno causato all’amministrazione regionale. Ha compiuto viaggi non giustificati da esigenze di servizio.

A Ballaman l’onore delle armi: si era autosospeso dalla Lega Nord e dalla presidenza del Consiglio regionale. Altri stanno attaccati col sedere alla poltrona. Lui non s’è dimesso, ma almeno s’è autosospeso.

Ho una mia idea. Per averlo sentito e visto, e per quanto di mi dicono, Ballaman non fa parte di quella schiera di politicanti di cui sopra. Auto blu? Ha fatto una fesseria.

E c’è un però su tutto questo. Ballaman l’han preso. Lì ci sono giochi di potere. Avrà dato fastidio a qualcuno, che s’è vendicato spifferando e portando prove. Ma tutti gli altri politicanti che usano l’auto blu per i propri affari? Lo sanno anche le pietre… Perché solo Ballaman?

di Ezio Notte @ 11:17


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.