OmniAuto.it

26 agosto 2010

Ma basta con questa litania dei 150 all’ora pericolosi!

Automobilista.it dice sì ai 150 km/h

Limite di 150 all’ora sulla Serenissima dove c’è il Tutor: è un’idea della concessionaria autostradale. Al che, si è scatenato il putiferio: quei 20 km/h in più potrebbero essere la causa di nuovi incidenti, i 150 sono una follia e via di questo passo. Ma davvero si arriverà ai 150? Lo abbiamo chiesto a Maurizio Atzori, super esperto del Tutor nonché in “computer forensics” (effettua consulenze tecniche su materiale informatico per conto di magistrati, giudici o avvocati). Risposta: “Penso che se la rete dei Tutor verrà estesa almeno a tutto il tratto Brescia-Padova, l’innalzamento del limite verrà attuato. Non credo che ciò comporterà un aumento degli incidenti, anche perché, di fatto, tale velocità è già largamente adottata dagli automobilisti. Il problema fondamentale non è tanto l’innalzamento di 20 km/h del limite di velocità, ma il comportamento scorretto di molti utenti della strada, che crea le premesse per il verificarsi della maggior parte degli incidenti”.

Come non essere d’accordo? Il mancato rispetto della distanza di sicurezza, con quel disgraziato dietro che ti tallona e ti fa i flash con gli abbaglianti; i sorpassi azzardati; la guida distratta o sotto l’effetto di alcol e droga; il colpo di sonno: ecco i veri tumori delle autostrade. Basta con l’ipocrisia dei 150 km/h, visti come la peste.

di Ezio Notte @ 05:56


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. […] polemica sui 150 km/h in autostrada fa sorgere spontanea una domanda: qual è il limite ideale? Lo abbiamo chiesto a […]

    Pingback by Autostrada: il limite ideale è… | Automobilista.it — 26 agosto 2010 @ 06:07

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.