OmniAuto.it

26 aprile 2012

Invincibilmente Ania

Rc auto bollente

Che potenza, l’Ania, la Confindustria delle Assicurazioni.

1) Voleva il rimborso delle lesioni fisiche lievi solo con un esame strumentale. E l’ha avuto.

2) Non voleva la tariffa unica Nord-Sud. E il ministero dello Sviluppo economico ha interpretato la Legge liberalizzazioni pari pari come l’Ania: niente Rca unica.

3) Non voleva il miglioramento della tariffa a seguito dell’assenza di sinistri. E siamo sulla strada buona. L’Assicurazione si riserva il diritto di aumentare le tariffe in base ai costi dell’anno prima; così, i guidatori virtuosi sono soggetti ad aumenti tariffari.

4) Ha già detto no alla scatola nera obbligatoria, opponendosi all’Isvap, che la vede obbligatoria.

5) Ha già detto no al costo di disinstallazione della scatola nera: secondo l’Isvap, pagano le Assicurazioni. Secondo l’Ania, no.

6) Mira al dimezzamento del danno biologico. E ci arriveremo.

7) Ha ottenuto in passato che i rimborsi fossero inferiori, per non parlare del regalo del Governo in materia di indennizzo indiretto: il lupo a guardia del pollaio. Sono loro che dicono come il rimborso avviene. Il debitore che stabilisce quando pagarti.

Nulla di illecito, per carità. Trattasi di lobbying di altissimo livello. Ma quando in futuro, con le tariffe Rc auto ancora più care, si griderà allo scandalo, sappiate che qualcuno potrebbe rispondervi: è che i costi dei risarcimenti salgono. Sempre. In eterno.

di Ezio Notte @ 23:53


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. Concordo pienamente. Ma non bisogna arrendersi davanti questi colossi finanziari, alla fine il gioco sporco sarà smascherato. Completamente digiuno in questa materia chiedo: cosa si può proporre in alternativa?
    Una assicurazione RCA composta da soci di cooperativa senza fini di lucro che tagli vertiginosamente le tariffe acquisendo in tal senso , milioni di automobilisti indignati? Forse farebbe crollare il mercato dei colossi lobbysti…..

    Commento by roberto — 29 aprile 2012 @ 11:56

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.